Tendenze web design 2017

Le nuove tendenze web design

I web designer hanno preso spunto dai “grandi” del web come Apple, Microsoft e Google; in particolare quest’ultimo è il creatore delle nuove tendenze (anzi le proprio insegna) nel campo del web design. Con “Material design” Google ci invita a seguire i suoi consigli in materia di web design, partendo proprio dal suo ultimo restyling delle interfacce grafiche. Google ed i suoi componenti (gmail, drive, google plus etc.) sono tra i più utilizzati nel mondo, quindi come potremmo noi ignorare in termini di usabilità la proposta di graphic design che Google ci offre su un piatto d’argento? Sicuramente non tutti coglieranno queste nuove proposte di un design materiale, tattile ed improntato per la maggior parte al mondo mobile. Flat Design e Modern UI hanno rappresentato per un decennio le tendenze da imitare, Material Design si propone come il futuro del web design, ma esistono altri fattori ai quali ispirarsi.

Tendenze web design: sito mobile

Partiamo dal tema centrale, dove ogni altro spunto ed iniziativa convergerà: il mobile. Oggi non è possibile ideare una pagina web senza avere in considerazione la visibilità sugli smartphone e simili. Di responsive design si è parlato molto negli ultimi anni, ma ancora capita di imbattersi in siti web (spesso programmati in flash) difficili da visualizzare. Quindi la cosa più importane è pensare a come si vedrà il sito sullo smartphone e quali caratteristiche, come slideshow, animazioni complicate possiamo sacrificare a vantaggio dell’usabilità. Con questo non voglio dire di eliminare slide, gallery e simili ma di non renderle visibili nella versione mobile (display none) o di programmare delle valide alternative per non perdere il contenuto

Tendenze web design: menu hamburger

Il menu ad hamburger per intenderci è il tasto con le tre linee che indica il menu di navigazione. Solitamente si trova in alto a sinistra nelle visualizzazioni mobile. La novità sta nel progettare il menu hamburger anche per la versione desktop in sostituzione del solito menu orizzontale con le sottocategorie. In realtà i menu fissi ed invadenti, centrali nella navigazione, andranno man mano scomparendo lasciando il posto, come già detto alle semplici soluzioni mobile. Oltre alla tipologia del menu hamburger ci sarà spazio per delle nuove soluzioni come delle tendine (da destra o da sinistra) che appariranno attraverso l’azione dell’utente. Soluzioni molto fluide e dinamiche per sostituire il menu che scorre verso il basso. In un sito web con contenuti che scrollano all’infinito è fondamentale riuscire a far orientare l’utente e suggerirgli percorsi alternativi con l’aiuto di pulsanti posizionati nei punti giusti ed ovviamente il tasto freccia che ritorna velocemente all’inizio della pagina.

Tendenze web design: blocchi sospesi

Il content centrale di un sito web prederà sempre più spunto dai Social Media. I blocchi sospesi della bacheca di Pinterest sono un ottimo esempio da riproporre nelle pagine dei siti web. Una nuova tendenza del web design 2017 sarà improntato su un layout di box a “cascata”; conosciuto in gergo come “Masonry” o “Grid layout”. In poche parole si tratta di box di contenuto (di diversi formati) sospesi ad una certa distanza con sfondo chiaro tendente al grigio in modo da creare un effetto di spazialità. I contenuti che staccano dal fondo sono una caratteristica del material design di Google, mentre le box di diverso formato o meglio, che si adattano al contenuto sono la caratteristica della bacheca di Pinterest. A queste due componenti si potrebbero aggiungere dei filtri di ricerca (dividere per categorie come in un portfolio) ed abbiamo un sito web fresco, dinamico e responsive.

Tendenze web design: immagini, video e infografiche

Le immagini avranno sempre un ruolo centrale ed in base alla tipologia di settore si deciderà se optare per la classica slideshow (con minimo tre immagini) oppure una soluzione dinamica di immagini motion. In ogni caso è importante non esasperare l’utente con molte immagini ed effettuare una selezione accurata evitando di inserire le immagini standard “riempi spazio” perché oltre ad annoiare l’utente rendono il sito pesate. Il video avrà sempre più spazio all’interno dei siti web, per spiegare un processo, attirare l’utente o presentare un prodotto. Il video non è ancora molto utilizzato, più complicato che scattare una foto e richiede un servizio di post produzione, una breve sceneggiatura ed ideazione. Un’alternativa a questi mini video pubblicitari sono le presentazioni in stop motion anche a 360 gradi (utilizzabile nelle slideshow con transizione di immagine veloce). La parola chiave è essere dinamici, innovativi, ed interessati. Da non dimenticare le infografiche, sempre molto apprezzate perché riescono ad attirare l’attenzione ed inoltre sono molto condivise nei Social Media.

Tendenze web design: sito one page

I siti web one page sono utilizzati da diversi anni e grazie alla caratteristica di avere tutte le informazioni su una sola pagina, sono la risposta alle esigenze degli utenti. Una visione veloce, pratica e dinamica e la possibilità di creare effetti e animazioni sfruttando la componete parallax. Un sito web one page è, come dice il nome, un sito web sviluppato su una sola pagina; solitamente è navigabile attraverso l’utilizzo di un menu, come accade nei siti normali, ma invece di aprire nuove pagine “scrolla” verso il basso. Tutto in uno e subito è un’ottima soluzione per presentare le caratteristiche di un prodotto, raccontare la storia di un’azienda (storytelling), oppure approfondire un contenuto sfruttando la verticalità (ad esempio un infografica che spieghi per step i passi di un progetto). La struttura one page è molto utilizzata per la presentazione di un resume o curriculum e per il portfolio.

In sintesi

Questo è in sintesi quello che ci attende nel 2017 nell’ambito del web design:

– il mobile sarà sempre più protagonista
– rendere la vita facile all’utente organizzando al meglio i contenuti
– adottare un linguaggio universale estrapolando il meglio dai i grandi del web (Google, Facebook, Apple, Microsoft etc.)
– Cercare di dare spazio ai video e alle infografiche (tanto le imagini già le usate)
– Semplificare e allo stesso tempo caratterizzare
– Innovazione e dinamicità ma senza trascurare l’usabilità
– Rendere un servizio unico ai clienti ed ai loro utenti